wp42013-01-08-164"Quelli che non sono rimasti scioccati quando si sono imbattuti per
la prima volta nella teoria quantistica non possono averla capita".
Niels Bohr
Introduzione alla Fisica Quantistica per coloro che non ne sanno (quasi) nulla e
che vorrebbero saperne un po' di più: leggi l’articolo
"QUANTISTICA:GLI STRANI FONDAMENTI DEL NOSTRO MONDO"

PROGRAMMAZIONE NEURO-QUANTISTICA®

Intervista al Dott. Ermanno Paolelli
Programmazione Neuro-Quantistica® designa una mia personale ricerca su un insieme di Tecniche di Mental Emotional Training, ispirate alla visione scientifica e filosofica derivata dal paradigma quantistico. Tali tecniche possono essere utilizzate da sole, in associazione a segnali elettromagnetici mediati da apposite apparecchiature elettromedicali - oppure - si possono associare a fiori di Bach ed a rimedi omeopatici, che agiscono - a detta di alcuni affermati ricercatori - attraverso un meccanismo di “entanglement quantistico”.
Come psichiatra, omeopata e psicoterapeuta di indirizzo umanista-transpersonale, ho da sempre

cercato nella fisica quantistica di W. Pauli e di D. Bohm, il riferimento scientifico che mi consentisse di supportare il pensiero di S. Hahnemann e di C.G. Jung.
Non ritenendo la “psiche” un mero epifenomeno del cervello, e convinto del fatto che il sistema delle nostre credenze può influire sulla realtà, secondo il paradigma della nuova fisica quantistica, ho sempre cercato anche nell’antropologia e nel settore delle medicine non convenzionali un ulteriore conforto a questa mia visione.
In merito a ciò, negli anni 90’ in particolare, ho iniziato a studiare come i Fiori di Bach ed alcune sostanze omeopatiche inducevano determinati stati d’animo sui miei pazienti.
In particolare i fiori di Bach è come se evocassero specifiche qualità dell’animo umano, qualità come il coraggio, la fiducia, la determinazione, l’autostima, la volontà, la speranza, ecc.
Su questa base ho costruito un metodo di condizionamento neuro-associativo che associava “l’informazione quantistica” risultante dall’assunzione del rimedio floreale, ad una serie di tecniche di visualizzazione guidate, mediate da cartoncini su cui erano stampate affermazioni positive e suggestioni cromatiche.
Tale lavoro, condotto anche grazie alla personale collaborazione con la Prof.ssa Manuela Machella, della Cattedra di Psicologia della Percezione dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna, ha portato nel 1999 alla stesura del mio libro “Le Qualità dell’Anima”, libro in cui illustro dettagliatamente il metodo in questione.
Dopo questi studi iniziali di associazione di tecniche meditative e di visualizzazione cromatica, a rimedi floreali ed omeopatici, la mia ricerca si è andata nel tempo, sempre più sviluppando, su nuove e personali Tecniche di Mental Emotional Training.
Secondo quanto maturato al PEAR e all'ICRL, connessi all'Università di Princeton, esistono una serie di precisi parametri a cui riferirsi, per cercare di ottenere con tecniche di Mental Emotional Training, effetti amplificati di risonanza quantica o entanglement tra la  nostra Coscienza e il Campo Unificato di Bohm.
Ispirandomi a questi precisi parametri, a diverse scuole di Meditazione, alla Programmazione Neurolinguistica (PNL) e alla Psicosintesi di Roberto Assagioli, è nata  la Programmazione Neuro-Quantistica®.
Alcune tecniche di Programmazione Neuro-Quantistica®, possono essere potenziate, sotto controllo medico, dal trascinamento guidato dei ritmi cerebrali o dall'effetto di biorisonanza ottenuto con apposite apparecchiature.
La Neuro-Quantistica® e la maggioranza delle tecniche di Programmazione Neuro-Quantistica®, sono però per loro natura applicabili senz'altro anche senza il supporto strumentale ed in ambito non esclusivamente medico e psicologico, bensì per la crescita personale e per lo sviluppo spirituale.

PROGRAMMAZIONE NEUROQUANTISTICA